Tre produttori , vignaioli da generazioni ,  dal  2010 insieme per valorizzare la sapienza di vignaioli accumulata nei secoli  ,valorizzando i vini con affinamenti lenti e pregiati.

 I nostri vini vogliono essere espressivi e con  carattere, memorabili come lo erano nel passato, tanto che il loro essere memorabili fa giungere ancora a  Frascati turisti ed estimatori da tutto il mondo.

Due i momenti di svolta:

 uno con l' ideazione  del  vino Frascati superiore Docg con l'enologo Lorenzo Costantini, enologo di grande esperienza,  che ha portato immediatamente il nostro vino nelle piu' prestigiose guide di settore. Selezioniamo nelle proprietà dei quattro produttori , singoli appezzamenti vocati per esposizione , altimetria , varietà di vitigni, età degli stessi.  Selezione che ogni anno si ripete e porta alla scelta del miglior appezzamento di ognuno in quel singolo anno.
Ogni vigna e' dotata della personalita' del singolo viticoltore e ci piace pensare che questa coralità dia un qualcosa in piu' al nostro vino.

L'altro momento di svolta è stata l'incontro con l' enologo frascatano Cristiano Ponzo  con lui si è studiato e ideato il "Cannellino di Frascati Docg" , un vino dolce che richiede pazienza e dedizione ma che ci ha portato nel primo  anno  di produzione all' incredibile punteggio di 95/100 sulla Guida I Migliori vini d'Italia di Luca Maroni tra gli 11 migliori vini dolci d' Italia, nel secondo anno di produzione il vino ha ottenuto il riconoscimento di miglior vino del Lazio 2015.


Three producers, viticulturists going back several generations, joined forces in 2010 in order to lend the proper respect and value to the cumulative knowledge of viticulturists in the region (Lazio / Castelli Romani or Roman Castles) going back several centuries, with an emphasis on wines produced slowly and with the proper care, which has resulted in fine wines renowned throughout the region  and the entire world of lovers of Italian wines.

Our wines wish to be expressive with tons of character, as memorable as they were in the past, to the extent that their characters bring tourists and admirers from all around the world to Frascati.


The revolution came in two decisive moments:

first, the creation of a very particular expression of our flagship wine, Frascati Superiore DOCG, with the assistance of the Oenologist Lorenzo Costantini, an oenologist of vast experience, which immediately lent our wines the proper character and expressiveness, to the point that they were awarded respectability and value by the most prestigious regional Wine Guides;

and second, an annually identical selection of grape types, which proceeds in accordance with the particular annual harvests (vendemmia) in each of the vineyards of the Founding Members of Antiche Terre Tuscolane, as each vineyard is blessed with its own special personality, and the personality of the viticulturist to whom it belongs (as we like to think that this choral composition lends that extra little something to our wines).


The third moment of the revolution came when we were introduced to the local oenologist (from Frascati itself) Cristiano Ponzo.  With the assistance of this local master vintner, we researched and created what we referred and refer to as "Cannellino di Frascati DOCG", a dessert wine that requires patience and dedication, and which, in its very first inaugural edition, landed us an incredible score of 95/100 in the renowned Guide to the Best Wines of Italy, written by Luca Maroni, in which he placed us among the 11 top dessert wines in all of Italy, and, in the second year of production,earned us the award, in the selfsame Guide, for the Top Dessert Wine in the entire Lazio Region.